Rabbini estremisti autorizzano una cellula terrorista sionista a colpire la moschea al-Aqsa.

Gerusalemme – Infopal

Il Canale1 della tv israeliana ha riferito che, la sera di martedì, alcuni rabbini integralisti hanno autorizzato una cellula di estremisti sionisti, a "rispondere all’attacco contro la scuola rabbinica di Gerusalemme, colpendo la moschea di al-Aqsa e i personaggi ad essa legati".

La corrispondente del canale ha spiegato che quei estremisti, tutti diplomati in istituti religiosi integralisti, si sono incontrati sabato scorso, 8 marzo, nella scuola “Merkaz Haarav”, il luogo dell’attentato. Alla riunione erano presenti due rabbini, di cui uno conosciuto per il suo appoggio ai movimenti di estrema destra.

Un altro incontro è avvenuto nella colonia Bani Barak.

La giornalista ha aggiunto: "Gli organizzatori intendono colpire una personalità araba legata alla moschea di al-Aqsa". Il riferimento è a shaikh Ra’ed Salah, presidente del movimento islamico nei territori occupati nel 1948.

Dopo queste minacce, fonti vicine al movimento islamico hanno rivelato che esso ha deciso di rafforzare la sicurezza dei suoi leader, in particolare, appunto, del suo presidente, Salah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.