Radwan: ‘Il dialogo nazionale ha fatto molta strada’. E lancia dure accuse contro i nemici interni.

Dal nostro corrispondente.

Il portavoce di Hamas a Gaza, Ismail Radwan, ha affermato che il dialogo per la formazione di un governo di unità nazionale ha fatto molta strada e che sono state individuate le linee principali del nuovo esecutivo – natura, strategia di lavoro e percentuale di presenze per ogni fazione. Radwan non ha negato l’esistenza di difficoltà, ma ha ribadito che esiste la volontà di superarle: “E’ naturale che ci siano divergenze – ha sottolineato – ma stiamo lavorando per superarle e abbiamo la speranza di formare il prossimo governo”.

E ha accusato alcuni responsabili palestinesi di non voler raggiungere un accordo nazionale e cercano di diffondere pessimismo: “Quando si sentono provocazioni da parte di alcuni, come Azzam Al-Ahmad, Nabil Amro, Yasser Adeb Rabbo, si capisce che a loro non garba l’avvicinamento fra Hamas e Fatah, o tra il governo e la presidenza. Per questo annunciano ai media l’interruzione dei negoziati per la formazione del nuovo governo e diffondono il pessimismo tra la popolazione palestinese. Si comprende come tali atti siano diretti a realizzare obiettivi personali trascurando quelli nazionali. Come si permette Yasser Abed Rabbo di fare certe dichiarazioni quando non ha partecipato ai negoziati? Chi lo ha posto come difensore degli interessi palestinesi? Chi rappresenta Yasser Abed Rabbo adesso?”.

Radwan ha riaffermato l’interesse del movimento di Hamas alla partecipazione di tutte le fazioni palestinesi al dialogo nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.