Raed Salah potrà chiedere i danni per la detenzione in Gran Bretagna

InfoPal e Memo. Raed Salah, leader del movimento islamico in Israele, e figura carismatica nota a livello internazionale, potrà chiedere i danni per “ingiusta detenzione”. 

E' quanto ha stabilito ieri, 30 settembre, l'Alta Corte britannica, in riferimento all'arresto e alla prigionia in Gran Bretagna del “Gandhi di Palestina“.

Articoli correlati:

Alcuni dettagli sull'arresto di Shaykh Ra'ed Salah in Gran Bretagna

Shaykh Salah querela le autorità britanniche per l'arresto di giugno

(Nella foto di A.L. per InfoPal: Salah sulla nave turca Mavi Marmara. Istanbul, 29 maggio 2011).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.