Rafah: aperto il valico al trasporto di persone

Gaza – Infopal. È stato comunicato dal Ministero degli Interni nella Striscia di Gaza che fino a ieri pomeriggio dieci autobus hanno avuto accesso dall'Egitto nella regione assediata, mentre altri sette ne sono usciti per recarsi in Egitto.

Anche stamattina, le autorità egiziane hanno deciso di tenere aperto il valico di frontiera di Rafah in entrambe le direzioni e di non blindarlo per i prossimi tre giorni, allo scopo di rendere meno pesante la situazione della Striscia di Gaza, sottoposta al blocco israeliano da più di due anni.

Da parte sua, Ihab al-Ghasin, portavoce del Ministero, ha dichiarato che il numero degli individui che tentano attualmente di uscire dalla Striscia di Gaza ammonta a più di 8.000, mentre sono 650 i malati in cerca di cure in un altro paese. Ha quindi precisato che, degli oltre 8.000 citati, 2.685 possiedono un permesso di soggiorno all’estero, 945 un visto per l’estero, 1.290 sono titolari di un passaporto straniero e 574 sono studenti.

Per quanto riguarda le persone che desidererebbero fare ingresso nella Striscia, il portavoce ha riferito che lo stato egiziano ha inviato al Ministero più di 1000 nomi.

Secondo Jaser al-Mashukhi, direttore dei contatti dalla parte palestinese, è stato concordato tra il governo di Gaza e le autorità egiziane un prossimo aumento del numero dei palestinesi provenienti da Gaza e ammessi in Egitto, il cui trasporto dovrebbe avvenire con circa 16 autobus al giorno.

Dal momento che la media per ogni autobus è di circa 70 passeggeri, precisa al-Mashukhi, 13 mezzi dovrebbero trasportare circa 900 palestinesi possessori di soggiorno e di visti, mentre gli altri 3 verrebbero riservati ai malati: in questo modo si otterrebbe il transito giornaliero di 1100 palestinesi.

Dall’altra parte, le autorità egiziane avrebbero alzato il livello d’emergenza sia in corrispondenza che nei dintorni del valico, aumentando il numero degli operatori medici e della sicurezza per agevolare il passaggio dei viaggiatori: a Rafah sono state infatti assegnate più di 30 ambulanze, per garantire il trasporto dei pazienti negli ospedali del Cairo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.