Ra’fat Nasif, trasferito da un carcere israeliano all’altro.

Nablus – infopal. Fonti delle organizzazioni per la difesa dei diritti informano che Israele ha trasferito il membro della dirigenza politica di Hamas, Ra'fat Nasif, dalla prigione di Eshel, a Bir as-Sab'  (Beersheba), al carcere del Negev, situato nel deserto, prolungando perciò il periodo della sua detenzione amministrativa.

Ra'fat Nasif è già rimasto due settimane nel carcere di Ofer, prima di essere trasferito in quello di Eshel meno di un mese fa. Adesso viene spostato ancora, nel deserto del Negev. Egli dunque viene trasferito di continuo da un carcere all'altro, a causa della sua determinazione nel chiedere il rispetto dei diritti dei carcerati.

Il Centro di documentazione sui prigionieri ricorda che Nasif è stato arrestato il 19 marzo 2009 nell'ambito di una vasta campagna di sequestri che ha interessato tutta la Cisgiordania. Il suo, come spesso avviene, è un caso di 'detenzione amministrativa', cioè senza capi di imputazione e senza processo.

Ra'fat Nasif ha trascorso in tutto circa dieci anni nelle carceri israeliane. L'ultima volta era stato arrestato nel 2004 dopo essere stato ricercato per quattro anni. Ha passato quattro anni e mezzo in carcere, poi è stato di nuovo arrestato a circa otto mesi dalla sua scarcerazione e dopo appena due mesi dal suo matrimonio.

Ciò, ovviamente, per il suo ruolo politico e mediatico, ma anche per i suoi tentativi di ricucire lo strappo tra le fazioni partecipando alle iniziative di dialogo interpalestinese, nonché per la sua strenua difesa dei diritti del suo popolo e la fermezza mostrata nel ritenere giusta la causa della Palestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.