Ragazza di Hebron trattenuta in carcere oltre la fine della condanna

Hebron – Infopal. Le autorità israeliane hanno rinunciato a liberare la detenuta Sana Atef ‘Amro (23 anni) della cittadina di Dura, a sud di Hebron, nonostante abbia scontato la sua condanna di sei anni e mezzo di reclusione.

Fonti legali riportano che la famiglia della giovane si è recata al checkpoint al-Jumla (provincia di Jenin) alle otto di stamattina per accogliere la figlia, ma è stata sorpresa dal rifiuto opposto dalle autorità israeliane senza specificare il motivo.

Sana ‘Amro fu arrestata nel 2002, dopo che le forze di occupazione israeliane ebbero invaso la sua casa nella cittadina di Dura; sua sorella, Abir ‘Amro, è stata anche lei condannata a ben 16 anni di detenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.