Ragazza palestinese maltrattata e spogliata a un checkpoint.

Ieri sera, le forze di occupazione di stanza al posto di blocco di Al-Kontinar, a est di Betlemme, hanno aggredito e denudato davanti a tutti una ragazza palestinese che stava attraversando il checkpoint come gli altri cittadini. Dopo l’aggressione, l’hanno arrestata.

 

Testimoni oculari hanno raccontato che i soldati israeliani hanno costretto una ragazza palestinese di 20 sotto minaccia delle armi a spogliarsi prima di arrestarla. Hanno anche sequestrato le valige in suo possesso, senza dare nessun tipo di spiegazione.

 

Il maltrattamento della giovane ha irritato i sentimenti di centinaia di cittadini che hanno assistito alla scena – le forze di occupazione avevano bloccato decine di mezzi di trasporto palestinesi.

 

Fonti di sicurezza palestinesi hanno confermato che i militari israeliani hanno chiuso il posto di blocco di Al- Kontinar all’improvviso, senza preavviso. Il portavoce dell’esercito ha spiegato che tale chiusura è stata causa dall’”arresto di una ragazza palestinese ricercata dai servizi segreti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.