Raid israeliano contro l’abitazione di un deputato palestinese a rischio di deportazione

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Un raid delle forze d'occupazione israeliane ha investito, ieri, 16 febbraio, l'abitazione gerosolimitana del deputato palestinese Ahmed 'Attoun. Il parlamentare è tra coloro che da 231 giorni sono rifugiati in un presidio presso la sede della Croce rossa internazionale (Icrc) nella Città santa. 

“Il gesto israeliano intende far desistere i deputati e costringerli a rinunciare al presidio”, hanno dichiarato i colleghi di “Cambiamento e Riforma” insieme all'avvocato difensore di 'Attoun. 

Il fratello di 'Attoun, Jihad, ed un cugino che si trovava in casa sono stati arrestati, mentre persiste la minaccia israeliana di deportare i quattro deputati legalmente eletti dal popolo palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.