Ramallah: 'Brigate dell'unità palestinese' lanciano due molotov contro una jeep delle forze di occupazione israeliane

Ramallah – Infopal. La notte scorsa, un gruppo di palestinesi ha aggredito una jeep militare israeliana che transitava nei pressi di Ramallah. Sono state lanciate due bombe molotov.

La notizia è stata riportata da un portavoce dell'esercito di Israele, che ha precisato che l'attacco è avvenuto nel villaggio di Ni'lin e che non ci sono stati feriti tra le file dei soldati.

Secondo le stesse dichiarazioni, in seguito all'agguato, ingenti forze dell'esercito israeliano sarebbero giunte sul posto, formando un cordone intorno all'area e dando il via ad un'ampia operazione di rastrellamento alla ricerca dei responsabili.

L'attacco potrebbe essere imputato ad nuovo gruppo militante nella Cisgiordania occupata, la cui notizia era stata data in tempi recenti.

Si tratta della 'Brigate dell'unità palestinese' che avevano annunciato la nuova formazione subito dopo un'operazione condotta il 19 luglio scorso a Tel Aviv quando erano state sequestrate le armi ad un militare israeliano.

A pochi giorni dall'episodio di Tel Aviv, lo stesso gruppo aveva rivendicato l'irruzione nella colonia israeliana di Barkan, un'azione ad al-Quds (Gerusalemme) ed un'altra presso una colonia nel nord della Cisgiordania, quando erano stati feriti due coloni.

Il primo agosto, le 'Brigate dell'unità palestinese' avevano rilasciato un comunicato in cui si leggeva: “Le nostre azioni di lotta proseguiranno fino alla fine dell'occupazione che usurpa la nostra terra”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.