Rapporto Goldstone, l’Assemblea Generale dell’Onu ha iniziato le discussioni.

Gaza – Infopal. “Ieri, 4 novembre, l’Assemblea Generale dell’Onu ha cominciato le discussioni, che proseguiranno fino a giovedì sera, per esaminare e valutare le raccomandazioni contenute nel Rapporto Goldstone sui crimini degli occupanti israeliani contro la popolazione della Striscia di Gaza commessi nello scorso inverno”, riportano vari media.

Le stesse fonti riferiscono che più di quaranta Paesi si riuniscono in sede di Assemblea Generale per discutere quale seguito dare al Rapporto del giudice Goldstone, il quale ritiene che le sue disposizioni siano adottate dal Consiglio di Sicurezza in modo da perseguire penalmente i dirigenti sionisti autori di crimini di guerra e contro l’umanità.

“Ci si attende che l’Assemblea Generale, che conta 192 Paesi, adotti questo Rapporto che accusa solennemente gli occupanti israeliani di aver commesso crimini di guerra nel corso dell’operazione ‘Piombo Fuso’, durata 22 giorni di sangue”.

“I Paesi arabi, col sostegno di altri Paesi, intendono rendere operativo il Rapporto, approvato dal Consiglio dei diritti umani dell’Onu”.

 Vi è da notare che gli occupanti israeliani sono rimasti colpiti da quest’approvazione. Essi considerano il Rapporto “squilibrato”, dopo aver rifiutato ogni forma di collaborazione con la commissione dell’Onu diretta dal giudice sudafricano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.