Rapporto Jcser: ‘Rischio di un crollo economico a Gerusalemme, città fantasma’

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Il Centro gerosolimitano per i diritti socio-economici ha pubblicato un rapporto dal quale emerge un forte allarme per lo stato economico della di al-Quds (Gerusalemme).

“Città fantasma” viene definita Gerusalemme nel rapporto con riferimento allo stallo nei settori del commercio, del turismo e alla pressione fiscale che ha piegato la vita economica.

“Negli ultimi anni 250 esercizi commerciali sono stati chiusi”, ha affermato il direttore del Centro, Ziad Hammour, in seno alla presentazione dello studio.

La campagna di ebraicizzazione della città ha peggiorato il tutto, limitando ai commercianti locali qualunque possibilità di avviare nuovi progetti di sviluppo.

Non si tratta implicazioni indirette, ma parte di un piano per la cancellazione della presenza palestinese dalla città che avviene anche per mezzo della colonizzazione dei quartieri confinanti con le mura antiche. Si pensi al martoriato quartiere di Shaykh Jarrah.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.