Rapporto settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane: 27 ottobre-2 novembre

Rapporto settimanale del Palestinian Centre for Human Rights (Pchr)

Settimana di escalation delle forze d'occupazione israeliane contro civili e proprietà palestinesi nella Striscia di Gaza.

Periodo di riferimento: 27 ottobre – 2 novembre 2011

  • 12 combattenti della resistenza palestinese sono stati uccisi e altri 5 feriti nel corso di raid aerei israeliani su Gaza.
    – 3 civili palestinesi, compreso un bambino, sono stati feriti a Gaza.  
  • Aerei da guerra israeliani hanno sferrato 17 raid aerei contro Gaza.

          – Una residenza, una stanza e due container sono stati distrutti. Altre abitazioni, negozie e campi danneggiati.

          – Un civile palestinese è stato ferito.

          – Decine di civili palestinesi e attivisti internazionali per i diritti umani sono rimasti intossicati dai gas lacrimogeni.

  • La Marina israeliana ha continuato ad attaccare i pescatori palestinesi a Gaza.

          – Due pescatori di Gaza sono stati rapiti.

  • 56 incursioni sono state condotte contro le comnità palesitnesi in Cisgiordania e una di portata limitata a Gaza.

          – 8 palestinesi sono stati arrestati.

         – I militari israeliani hanno attaccato un civile palestinese con l'uso di cani.

  • Israele continua a imporre la chiusura totale sui Territori palestinesi occupati e ad isolare dal resto del mondo la Striscia di Gaza.

          – Presso diversi checkpoint sparsi in Cisgiordania, soldati israeliani hanno arrestato 5 civili palestinesi, compreso un  bambino.

  • Israele procede nell'apportare cambiamenti demografici a Gersualemme Est, allo scopo di raggiungere una maggiornza ebraica.

          – Il Comune di Gerusalmme ha fatto pressoni per accelerare la creazione di un parco biblico nel villaggio palestinese di Silwan.

          – 3 case sono state demolite nell'area di al-Khan al-Ahmar.

  • Procedeono i piani coloniali in Cisgiordania, mentre i coloni israeliani continuano ad attaccare ciivili e proprietà palestinesi.

           – Coloni israeliani hanno aggredito contadini palesitnesi mentre raccoglievano le olive.

           – Un'anziana donna è stata ferita nei pressi di Ramallah.

Riepilogo. Continuano le violazioni israeliane della legge internazionali su diritti umani e del diritto umanitario. Periodo del documento: 27 ottobre – 2 novembre.

Uso di arma da fuoco. Nel periodo di riferimento del presente rapporto, le forze d'occupazione israeliane hanno intensificato gli attacchi su Gaza. 

L'aviazione ha lanciato 17 raid contro diversi obiettivi.
Il risultato è stato:
12 combattenti della resistenza assassinati e 5 feriti. Anche tre civili, compreso un bambino, sono rimasti feriti.

30 ottobre 2011: quando l'aviazione israeliana lancia un missile contro due combattenti delle Brigate di Resistenza Nazionale (ala militare del Fronte democratico per la liberazione della Palestina (Fdlp) a Rafah, un combattente muore, un altro resta ferito.

Nello stesso giorno: aerei da guerra israeliani lanciano tre mssili contro combattenti delle brigate al-Ansar (ala militare del Movimento al-Ahrar), a Khan Younes, Gaza Sud. Due combattenti muoiono.

29 ottobre 2011: aerei da guerra israeliani bombardano un sito per l'addestramento delle Brigate al-Quds (ala militare del Jihad islamico), a Rafah, a sud di Gaza. 5 combattenti hanno perso la vita.

Nello stesso giorno: un altro aereo israeliano ha lanciato un missile contro due combattenti delle stesse brigate e sempre a Rafah. Anch'essi perderano la vita.

Ancora il 29 ottobre: un combattente della resistenza palestinese e un bambino vengono feriti dal lancio di un missile sganciato contro un gruppo di combattenti della brigate al-Quds, nel centro della Striscia di Gaza.

Ma nel periodo di riferimento del documento, l'aviazione israeliana non ha risparmiato i civili. Gli aerei israeliani hanno bombardato un numero di obiettivi civili a Gaza. Una residenza e due container sono stati distrutti, case, negozi e aziente danneggiati.

27 ottobre 2011: un pastore palesitnese resta ferito a sud di Rafah dal fuoco dei militari israeliani.

Sempre il 27 ottobre 2011: la Marina israeliana arresta due pescatori palestinesi all'altezza della costa meridionale della Striscia di Gaza.

Il rapporto in versione integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.