Rapporto sulle attività coloniali in Cisgiordania

Gaza – InfoPal. Un rapporto statistico trasmesso dal Movimento di resistenza islamico “Hamas” contiene i dati relativi ai piani edilizi (le colonie, ndr) di Israele con la costruzione di oltre 3mila unità abitative, la maggior parte delle quali nella città occupata di al-Quds (Gerusalemme).

Secondo il rapporto redatto dall'ufficio d'informazione di Hamas sulle violazioni rappresentate dalla costruzione di insediamenti, “nel periodo che va dal 16 agosto al 15 settembre, non si è arrestata la costruzione in Cisgiordania di unità abitative. Sono state rilasciate 3.050 licenze di costruzione, 2.780 delle quali interessano Gerusalemme”.

“Le forze d'occupazione israeliane mirano all'annientamento di identità, memoria, storia, geografia e cultura palestinesi, soprattutto a Gerusalemme, nel tentativo di dominarla, deformare la coscienza popolare palestinese, svuotarla della sua cultura, e cancellarne la memoria attraverso la disinformazione preparata ad hoc per i programmi scolastici palestinesi”.

Nel rapporto mensile si espongono anche gli atti contro cittadini e terra palestinesi, con le demolizioni e i roghi ai raccolti.

Nel documento si include infine l'esito del monitoraggio sull'escalation di violenza dei coloni israeliani contro i palestinesi con le aggressioni fisiche, e altri danni alle proprietà palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.