Rappresaglia delle brigate al-Quds contro obiettivi israeliani

Gaza – InfoPal. In un comunicato diffuso questa mattina, le brigate al-Quds, ala militare del Jihad islamico, hanno dichiarato che l'attacco israeliano di questa notte contro un dirigente del gruppo, “non resterà impunito”, e hanno promesso una rappresaglia, che è giunta prontamente: diversi colpi di mortaio sono stati sparati in direzione di tre postazioni militari israeliane nella Striscia di Gaza.

In un successivo comunicato, le brigate hanno annunciato di aver sparato sei colpi di mortaio contro le postazioni militari di Kissufim, nel sud della Striscia, e di al-Kamira e al-Mukhabarat (intelligence), nel nord.

Sempre questa mattina, la radio ebraica ha riferito che formazioni palestinesi hanno lanciato razzi contro l'area del Consiglio regionale di Eshkol, nel Negev occidentale, e che uno dei proeittili è caduto all'interno di una delle comunità, ma senza provocare danni o feriti. I residenti si sono rifugiati in bunker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.