Rasa al suolo una casa in provincia di Gerusalemme.

Gerusalemme – Infopal. Il comune di Gerusalemme, sotto il controllo dell’autorità di occupazione israeliana, ha mandato ieri i suoi bulldozer a Bayt Hanina (a nord della Città Santa), alla casa di ‘Alaa ash-Shobbaki, facendola abbattere.

Fonti locali hanno infatti riferito che le macchine hanno demolito i 120 metri quadri di abitazione nei quali alloggiavano gli otto membri della famiglia del proprietario.

In seguito all’accaduto, lo shaykh Raed Salah, leader del Movimento islamico in Israele, si è appellato a tutti i governi arabi e islamici perché venga prestata maggior attenzione alla tragedia della Gerusalemme occupata, che vacilla sotto i tentativi di giudaizzazione accelerata.

Come ha ribadito ieri Salah durante un’intervista al canale al-Quds TV, questi tentativi si esprimono nell’espansione delle colonie, nella distruzione delle case, nella distribuzione di avvisi di demolizione e nei tormenti a cui viene sottoposta la popolazione di Gerusalemme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.