Rayyan lancia l’appello alla ripresa delle operazioni suicide contro Israele.

Nizar Rayyan, leader di Hamas, ha lanciato l’appello per le operazioni di "martirio" e di rapimento di soldati israeliani per rappresaglia agli attacchi contro i palestinesi.  
In un comunicato, Rayyan ha attaccato con rabbia il modo in cui gli Stati Uniti sostengono Israele e ne giustificano i massacri contro il popolo palestinese come "autodifesa".

Rayyan ha affermato che si aspetta che ci siano "altri lanci di missili e operazioni di martirio, oltre al rapimento di soldati israeliani".
Nel comunicato si afferma che tutte le reazioni saranno considerate "reazioni" ai crimini israeliani.

(Fonte: Maan News)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.