Regole giornalistiche sul Medio Oriente.


Ecco qui di seguito 12 regole utilizzate dai mainstream internazionali e dai media di casa nostra.

1. Nel Medio Oriente sono sempre gli arabi che attaccano per primi ed è sempre Israele che si difende. La sua difesa è chiamata “rappresaglia”.

2. Gli arabi, i palestinesi o i libanesi non hanno diritto a uccidere civili. Questo si chiama “terrorismo”.

3. Israele ha il diritto di uccidere civili: questa si chiama “legittima difesa”.

4. Quando Israele massacra civili, le potenze occidentali chiedono che ciò non si ripeta: si chiama “reazione della comunità internazionale”.

5. I palestinesi e i libanesi non hanno diritto di catturare soldati israeliani all'interno di installazioni militari o campi di battaglia: si chiama “sequestro di persone indifese”.

6. Israele ha il diritto di sequestrare a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo quanti palestinesi e libanesi desidera. Attualmente sono più di 10 mila i prigionieri politici rinchiusi nelle carceri israeliane – 300 dei quali sono minorenni e 1000 sono donne. Non è necessaria alcuna prova di colpevolezza. Israele ha il diritto di tenerli in stato di sequestro (torturare, rendere infermi e disabili) a tempo indefinito, comprese le autorità legittimamente elette dai palestinesi. Questo si chiama “carcere per i terroristi” o “lotta contro il terrorismo”.

7. Quando si menziona la parola “Hezbollah”, è obligatorio che essa contenga anche l'espressione “appoggiato e finanziato dalla Siria e dall'Iran”.

8. Quando si menziona “Israele”, è proibito qualsiasi riferimento all'espressione “appoggiato e finanziato dagli Stati Uniti”. Ciò può dare l'impressione che il conflitto sia diseguale e che Israele non sia affatto in pericolo.

9. Quando ci si riferisce a Israele, sono proibite le espressioni “territori occupati”, “risoluzioni Onu”, “violazioni dei diritti umani” o “Convenzione di Ginevra”.

10. Sia i palestinesi sia i libanesi sono sempre “codardi” che si nascondono tra la popolazione civile, la quale “non li vuole”. Se essi dormono a casa propria, con la propria famiglia, a ciò si dà il nome “codardia”. Israele ha il diritto di annichilire con bombe e missili i quartieri dove i palestinesi o i libanesi stanno dormendo. Ciò si chiama “azione chirurgica di alta precisione”.

11. Gli israeliani parlano l'inglese, il francese, lo spagnolo, il portoghese meglio degli arabi. Per questo loro e chi li sostiene sono intervistati di più e hanno migliori opportunità degli arabi per spiegare la presente regola di “redazione” (da 1 a 10) al grande pubblico. Ciò si chiama “neutralità giornalistica”.

12. Tutte le persone che non sono d'accordo con le “regole di redazione” sopracitate sono “terroristi e antisemiti pericolosissimi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.