Report palestinese: la settimana scorsa, le forze di occupazione israeliane hanno ucciso 19 cittadini palestinesi e ferito 57.

 

Ramallah – Infopal

 

Un report ufficiale pubblicato ieri dal Centro di Informazione Nazionale Palestinese ha reso noto che dal 23 al 29 ottobre, le forze di occupazione israeliane hanno perpetrato 1492 violazioni contro il popolo palestinese.

19 cittadini palestinesi sono stati uccisi, 57 feriti.

Le violazioni israeliane dall’inizio del 2007 sono 49.262.

 

Esercito israeliano

 

Il rapporto ha riferito che, in questo periodo, le forze di occupazione hanno continuato a utilizzare tutta la loro potenza militare contro i cittadini inermi. Hanno proseguito le pratiche repressive, causando gravi danni ai palestinesi.

Il rapporto riferisce che tali violazioni sono rappresentate da: sparatorie indiscriminate contro civili e abitazioni; bombardamento di quartieri abitati; invasioni ripetute a città e cittadine; installazione di posti di blocchi; ripetute chiusure delle città e le cittadine; confisca di terreni, e altre violazioni.

 

Il rapporto ha aggiunto che, la settimana scorsa, “le forze di occupazione hanno sparato contro i cittadini e le loro proprietà per 80 volte. Durante tali sparatorie sono stati uccisi 19 cittadini e feriti 57.

Le forze di occupazione hanno effettuato decine di campagne di arresti, assalti e intrusioni nelle proprietà dei cittadini. Hanno arrestato 125 persone e effettuato 197 invasioni e perquisizioni.

Hanno anche installato 120 posti di blocco militari, chiuso per 350 volte le strade e gli ingressi ai cittadini e al transito delle merci, hanno scavato e danneggiato i terreni agricoli per sei volte”.

A questi dati si devono aggiungere rapimenti di cittadini ai posti di blocco, il divieto di transito ai valichi internazionali, la costruzione del Muro dell’Apartheid.

 

Coloni israeliani 

Per quanto riguarda le aggressioni dei coloni israeliani armati, il rapporto ha confermato che la settimana scorsa, essi hanno aggredito per sette volte i cittadini palestinesi e commesso decine di altre violazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.