Report settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane.

Le Forze di occupazione israeliane (Foi) proseguono i loro attacchi sistematici ai
danni dei civili e delle proprietà palestinesi nei Territori palestinesi occupati
(Tpo)

·     Le Foi hanno ucciso quattro civili palestinesi nella Striscia di Gaza, tra cui
due minorenni e un uomo anziano. 
·     La polizia israeliana ha ucciso a Tel Aviv un civile palestinese
originario della Cisgiordania
·     Le Foi hanno ferito due civili palestinesi e un membro della resistenza
palestinese nella Striscia di Gaza
·     Le Foi continuano a disperdere con la forza le manifestazioni pacifiche
organizzate dai civili palestinesi
–     Un civile palestinese è rimasto ferito  

·     Le Foi continuano a sparare ai contadini e agli operai palestinesi
nelle zone di confine della Striscia di Gaza.

·     Le Foi hanno condotto 36 incursioni nelle comunità palestinesi della
Cisgiordania più 2 nella Striscia di Gaza.  
–     In Cisgiordania, le Foi hanno arrestato 20 civili palestinesi, di cui 9
al di sotto dei 18 anni

·     Israele continua ad adottare pratiche volte a creare una maggioranza
demografica ebraica a Gerusalemme.
–     Un tribunale israeliano ha approvato la costruzione di un ponte di ferro
vicino a Bab al-Maghareba

·     Le Foi continuano a imporre un assedio totale dei Tpo e a isolare la
Striscia di Gaza dal resto del mondo.
–     Le Foi hanno imposto restrizioni aggiuntive al movimento dei civili
palestinesi a Gerusalemme e in altre comunità della Cisgiordania durante Eid al-Fitr
–     Le truppe israeliane hanno arrestato almeno 4 civili palestinesi ai posti
di blocco della Cisgiordania e ai terminal di frontiera

·     Le Foi proseguono nelle attività d'insediamento in Cisgiordania e i
coloni israeliani continuano ad attaccare i civili e le proprietà palestinesi.
–     La municipalità israeliana di Gerusalemme approverà la costruzione di 1.362
unità edilizie
–     Nuove costruzioni nella colonia di Modi'in Elite, a ovest di Ramallah
–     I coloni israeliani hanno sottratto 15 donum [circa 1,5 ettari, n. d. R.] di
terra appartenenti al villaggio di Qaryut, provincia di Nablus.

Sintesi
Violazioni israeliane della legge umanitaria e internazionale documentate nel
periodo riportato (08 – 15 settembre 2010):

Scontri a fuoco:
Durante il periodo di riferimento, le Foi hanno ucciso quattro civili palestinesi,
tra cui un uomo in età avanzata e due minorenni, e ferito altri tre più un
combattente della resistenza, il tutto nella Striscia di Gaza. Un quarto civile è
stato inoltre ferito in Cisgiordania.
Nel nord della Striscia, il 12 settembre, le Foi hanno ucciso tre civili: un uomo
anziano, suo nipote e un altro ragazzo. La morte è avvenuta in seguito al lancio di
cinque granate da parte delle Foi in direzione di un gruppo di agricoltori e pastori
palestinesi nella zona di Abu Eida, a nord-est della città di Beit Hanun. L’attacco
ha comportato anche lo sterminio di una trentina di pecore.

Il 15 settembre, gli aerei da guerra israeliani hanno sparato due missili contro un
tunnel scavato sotto al-Brazil, quartiere di Rafah, nei pressi del confine egiziano.
La galleria è andata distrutta e un operaio è rimasto ucciso. Due suoi colleghi, al
lavoro in un tunnel vicino, hanno riportato ferite.
Il 14 settembre, un militante della resistenza palestinese è rimasto gravemente
ferito durante un’incursione israeliana nel villaggio di Valle di Gaza, nella parte
centrale della regione.
Lo stesso giorno, un civile palestinese di Gerusalemme est è stato ferito a morte da
un proiettile della polizia israeliana di Tel Aviv. Secondo la rete israeliana
Channel 2, un ufficiale ha infatti sparato a un palestinese in manette. La famiglia
della vittima ha negato le affermazioni della polizia, confermando che l’uomo ha
ricevuto un proiettile da distanza ravvicinata. Il Pchr non è stato in grado di
verificare le diverse versioni, poiché gli unici testimoni sono coloro che erano
stati arrestati insieme alla vittima, e che non sono ancora stati rilasciati.
Inoltre, le Foi continuano a disperdere con la forza le manifestazioni pacifiche
organizzate per protestare contro le attività d’insediamento israeliano e la
costruzione del Muro di annessione. In conseguenza dell’intervento, un civile
palestinese è rimasto ferito e decine di civili e attivisti umanitari hanno sofferto
per gli effetti del gas, o per i colpi ricevuti.

Public Document
For further information please visit our website (http://www.pchrgaza.org) or
contact PCHR’s office in Gaza City, Gaza Strip by email (
pchr@pchrgaza.org) or
telephone (+972 (0)8 2824776 – 2825893).
*Office Hours are between 08:00 – 16:00 hours (05:00 GMT – 13:00 GMT) Sun – Thurs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.