Report settimanale del Pchr sulle violazioni israeliane

Report settimanale del Pchr – Palestinian centre for human rights (11 – 24 novembre 2010) sulle violazioni israeliane

Le Forze di occupazione israeliane (Foi) proseguono i loro attacchi sistematici ai danni dei civili e delle proprietà palestinesi nei Territori Palestinesi occupati (Tpo)  Le Foi hanno giustiziato senza processo un attivista palestinese e suo fratello nella Striscia di Gaza. 

-4 civili palestinesi, tra cui due minori e una donna, e un attivista della resistenza sono inoltre stati feriti dalle Foi nella regione assediata.

Le Foi continuano a disperdere con la forza le manifestazioni pacifiche organizzate dai civili palestinesi in Cisgiordania.

-9 civili palestinesi – tra cui due minori – sono stati feriti dalle Foi nella Striscia di Gaza.

Le Foi continuano a sparare ai contadini, agli operai e ai pescatori palestinesi nelle zone di confine della Striscia di Gaza.

4 operai palestinesi sono rimasti feriti.

Le Foi hanno condotto 50 incursioni nelle comunità palestinesi della Cisgiordania, più 2 nella Striscia di Gaza

Le Foi hanno arrestato 29 civili palestinesi, tra cui un minore

– Alla famiglia ad-Dadu e alla sua ditta sono state confiscate delle proprietà per un valore totale di circa 500.000 €.

Gli aerei da guerra israeliani hanno attaccato diversi obiettivi civili nella Striscia di Gaza

Una casa e un fienile sono andati distrutti, e un'altra casa è stata danneggiata.

Israele continua a imporre un assedio totale ai Tpo e ad isolare la Striscia di Gaza dal resto del mondo

I soldati israeliani fermi ai checkpoint militari in Cisgiordania hanno arrestato dieci civili palestinesi, tra cui cinque al di sotto dei 18 anni.

Le Foi proseguono nelle attività d'insediamento in Cisgiordania e i coloni israeliani continuano ad attaccare i civili e le proprietà palestinesi

– Le Foi hanno confiscato una casa nel villaggio di Jabal al-Mukabber, vicino a Gerusalemme.

– 2 baracche abitate e 4 cortili sono stati demoliti dalle Foi nel villaggio di al-Jiftlek, vicino a Gerico.

– Le Foi hanno ordinato l'abbattimento di alcune case palestinesi.

– I coloni israeliani hanno bruciato 52 olivi a Qalqiliya e 20 donum di terra coltivabile a Hebron.

– Nel villaggio di Qaryut, a sud di Nablus, i coloni israeliani, scortati dalle Foi, hanno espulso gli agricoltori palestinesi dalle terre di questi.


Riassunto delle violazioni israeliane della legge umanitaria e internazionale – periodo 11 – 24 novembre 2010.    

Sparatorie.    

Durante la settimana in questione, le Foi hanno giustiziato senza processo un attivista palestinese e suo fratello nella Striscia di Gaza e ferito altri diciassette palestinesi – tra cui una donna e due minorenni – in Cisgiordania e nella Striscia.  

A Gaza City, il 17 novembre, un aereo da guerra ha infatti sganciato un missile sulla macchina in cui viaggiava un attivista dell'Esercito dell'Islam insieme a suo fratello. Entrambi sono morti sul colpo.

Le Foi hanno anche riconosciuto la responsabilità dell'operazione, sostenendo che il destinatario dell'attacco stava progettando di catturare degli israeliani nella penisola del Sinai.  

Durante il periodo coperto dal report, le Foi hanno inoltre sparato agli operai palestinesi intenti a raccogliere materiale edile grezzo vicino al confine tra la Striscia di Gaza e Israele.

Quattro operai sono rimasti feriti.  

Il 19 novembre sono stati feriti altri tre civili palestinesi, tra cui una donna e un neonato, quando l'aviazione ha bombardato una casa nella Striscia di Gaza Centrale. L'abitazione è andata distrutta, mentre un'altra adiacente alla prima ha riportato danni.  

Lo stesso giorno, due missili hanno colpito un centro di addestramento delle brigate al-Quds (braccio armato del Jihad islamico) a Khan Yunis, danneggiandolo in parte.  

Ancora il 19, altri due missili hanno bersagliato un tunnel sotto il confine egiziano, vicino al campo profughi di Yibna, nella parte sud di Rafah. Sia la galleria sia il vicino deposito di carburante sono stati abbattuti.  

Il 18 novembre, un attivista della resistenza palestinese è stato ferito nel nord della Striscia quando i soldati israeliani posizionati al confine con Israele hanno sparato contro alcuni combattenti palestinesi.  Nell'intero arco della scorsa settimana, le Foi hanno fatto un uso eccessivo della forza per disperdere le dimostrazioni pacifiche contro le attività coloniali israeliane e la costruzione del Muro di annessione.

Nove civili palestinesi, tra cui due minori, sono rimasti feriti e decine di civili palestinesi e attivisti umanitari internazionali hanno sofferto per aver respirato il gas lacrimogeno, o per le contusioni riportate.

Le Foi hanno inoltre arrestato cinque attivisti e un palestinese minorenne.

Per approfondimenti, tabelle e ulteriori informazioni, leggere il report completo:

http://www.pchrgaza.org/portal/en/index.php?option=com_content 

http://www.pchrgaza.org/portal/en/index.php?option=com_content&view=article  

&id=7127:weekly-report-on-israeli-human-rights-violations-in-the-occupied-pa  lestinian-territory-11–24-november-2010&catid=84:weekly-2009&Itemid=183>  &view=article&id=7127:weekly-report-on-israeli-human-rights-violations-in-th  e-occupied-palestinian-territory-11–24-november-2010&catid=84:weekly-2009&I  temid=183

1 donum = 1.000 m² in Palestina, 2.500 m² in Iraq; ndr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.