Riconciliazione palestinese: Ihsan Oglo parteciperà alla cerimonia per la firma

Il Cairo – InfoPal. Questa mattina, Akmal Eddine Ihsan Oglo, segretario generale dell'organizzazione della Conferenza islamica (Oic), ha raggiunto al Cairo le fazioni politiche palestinesi che da domenica sono arrivate nella capitale egiziana.

La cerimonia per la firma della riconciliazione palestinese si svolgerà domani, 4 maggio, presso la sede dell'Intelligence egiziana, alla presenza del ministro degli Esteri Nabil 'Araby, dei leader e altri membri delle fazioni politiche palestinesi. E con la partecipazione di Mahmud 'Abbas, presidente dell'Autorità palesitnese (Anp), e di Khaled Mesha'al, capo dell'ufficio politico di Hamas a Damasco, rispettivamente alla guida delle delegazioni di Fatah e Hamas.

L'invito rivolto al rappresentante Oic è giunto proprio dall'Egitto impegnato a coinvolgere nell'importante mediazione palestinese tra Fatah e Hamas i vertici del neo governo e dell'Intelligence.

Articoli correlati:

Accordo Hamas-Fatah: Israele minaccia ritorsioni
Riconciliazione palestinese. I principali titoli della stampa palestinese e israeliana
Accordo Hamas-Fatah: 'Uno spiraglio di luce sulla strada palestinese'
Accordo Hamas-Fatah: gli Usa minacciano tagli dei fondi all'Anp di Abbas
Jimmy Carter saluta l'accordo per la riconciliazione tra Hamas e Fatah
Amos Gilad: 'Accordo di riconciliazione? Ho seri dubbi che i palestinesi vi riescano'
Ar-Rishaq nega che la leadership di Hamas abbandoni Damasco
Al-Mizan sulla riconciliazione. 'Garantirne l'implementazione tramite la partecipazione'
Riconciliazione nazionale palestinese: Israele punisce l'Anp congelando trasferimento fondi
Riconciliazione nazionale: delegazione Hamas al Cairo per cerimonia accordo
Haniyah: delegazione di Hamas verso il Cairo, per firma accordi di riconciliazione nazionale
Ministro israeliano propone annessione WB come vendetta per la riconciliazione nazionale palestinese
Riconciliazione nazionale: Israele blocca fondi dell'Anp
FPJ accoglie con favore la riconciliazione, ma 'la detenzione dei giornalisti deve terminare'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.