Riconciliazione palestinese: ‘Il Cairo vuole il successo, ma ambienti vicini ad ‘Abbas lavorano contro’

Il Cairo – InfoPal. Dal Centro Studi sulla Palestina del Cairo, Ibrahim ad-Darawi ha rilasciato un'intervista all'agenzia Quds Press dalla quale emergono le rassicurazioni sul ruolo che l'Egitto sta svolgendo nella riconciliazione nazionale palestinese.

“L'Intelligence è impegnata a creare i presupposti perché gli ostacoli che potrebbero sorgere tra le parti, Hamas e Fatah, nel corso del prossimo incontro, vengano superati agevolmente per poter procedere all'intesa su ogni aspetto.

“In questi mesi, tutto è stato sottoposto a un'attenta valutazione degli egiziani; tutto quanto è stato lasciato in sospeso – riforma dell'Organizzazione di Liberazione della Palestina (Olp), sicurezza ed elezioni per la formazione di un governo d'unità.

“Il Cairo intende segnare un successo anche in questa delicata fase, similmente a quanto ritiene di aver conseguito con l'accordo di scambio dei prigionieri tra Hamas e Israele. Soprattutto, intende porre attenzione alla vulnerabilità venutasi a creare all'interno dell'Autorità palestinese (Anp), per via dell'impasse politica.

“Tuttavia, esistono personaggi che stanno cercando di ostacolare 'Abbas e questo è tra i motivi del ritardo negli incontri dell'agenda 'riconciliaizone'”.

Ieri era circolata la notizia del possibile incontro tra Khaled Mesha'al e Mahmoud 'Abbas al Cairo il prossimo 24 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.