Riconoscimento stato palestinese: Argentina e Germania dopo Brasile?

Ramallah – InfoPal. Il giorno dopo il riconoscimento del Brasile dello Stato palestinese entro i confini del 1967, il Comitato esecutivo dell'Organizzazione di liberazione della Palestina (Olp) fa sapere di essere ottimista e fa il nome dell'Argentina.

Stando a quest'indiscrezione, ieri, 5 dicembre, il Presidente argentino, Cristina Fernandez de Kirchner, avrebbe telefonato personalmente al suo omologo a Ramallah, Mahmoud 'Abbas, e avrebbe manifestato l'intenzione di seguire le orme del Brasile.

De Kirchner avrebbe chiarito che si tratterebbe di un “gesto morale oltreché politico”.

La dichiarazione del presidente brasiliano, Lula aveva suscitato l'entusiasmo in ambienti politici palestinesi e molte perplessità in Israele e Stati Uniti.

Stessa ipotesi si profila in Germania, dove l'Unione delle comunità palestinesi ha inoltrato al cancelliere tedesco, Angela Merkel, la richiesta di un riconoscimento di uno Stato palestinese sovrano entro i confini del '67 e con al-Quds ash-Sharqiyah (Gerusalemme est) capitale.

Le speranze di oggi in Germania seguono la decisione del governo di elevare il grado di rappresentanza diplomatica palestinese nel Paese, promuovendola al rango di Ambasciata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.