Rischia la vita per negligenza medica, palestinese detenuto in Israele da 32 anni

Gaza – InfoPal. “Preoccupanti condizioni di salute e negligenza medica deliberata”. Queste le parole utilizzate dal ministero dei detenuti palestinese del governo di Gaza per descrivere il caso di Akram 'Abdel 'Aziz Mansour, 52 enne, al terzo posto nella lista dei prigionieri palestinesi più anziani, ovvero coloro che sono detenuti da maggior tempo in Israele.

Riyad al-Ashqar, responsabile per le relazioni pubbliche presso il ministero, ha esposto il caso di Mansour, arrestato nel 1979, detenuto da 32 anni e con altri tre anni di pena carceraria da scontare.

“Il detenuto ha cominciato a soffrire di frequenti e prolungate amnesie, in seguito alle quali, le autorità carcerarie israeliane non hanno ritenuto opportuno indagare facendo intervenire i medici”.

Al-Ashqar ha fatto sapere che, negli ultimi accertamenti, era stata diagnosticata la presenza di una “materia” non identificata in testa, presumibilmente un tumore, ma anche con questo sospetto, le autorità israeliane continuano a negargli qualunque esame specialistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.