Rivendicato bombardamento in territorio israeliano da gruppo associato ad al-Qaeda.

 

Agenzie. Un gruppo che dichiara di chiamarsi “Brigate di Ziad al-Jarrah”, e di essere affiliato alla rete di al-Qaeda, ha affermato di aver bombardato la zona nord d’Israele la settimana scorsa.

Il gruppo ha emesso un comunicato stampa nel quale rivendica il lancio di due razzi Katyusha dall’area di al-Qlayla, nel sud del Libano, precisando che il bersaglio era Nahariyya.

Nel comunicato si motiva l'attacco con il desiderio di rispondere, da una parte, all’ininterrotto assedio d’Israele sulla Striscia di Gaza, e dall’altra agli ostacoli posti ai musulmani che cercano di pregare nella Moschea di al-Aqsa a Gerusalemme.

“Abbiamo sparato i razzi in risposta alle continue aggressioni ebraiche contro il nostro popolo in Palestina, al continuo assedio su Gaza, all’esclusione dei fedeli dalla Moschea di al-Aqsa e ai continui scavi sotto l’edificio”, si legge nel comunicato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.