‘Rivolta palestinese’ approda su Facebook per far cadere ‘Abbas

Ramallah – Pal-Info. Sin dallo scoppio della rivolta tunisina e poi di quella egiziana, migliaia di giovani palestinesi avevano invaso il social network “Fabebook” per lanciare numerose condanne al presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Mahmoud 'Abbas, incitando al roversciamento del suo governo.

“Contro la dittatura e la tirannia del governo di Ramallah in Cisgiordania”, si leggeva.

“Abbattere l'autorità di 'Abbas”, era il titolo di uno di questi gruppi – creato il 31 gennaio scorso – in cui s'invitata la massa di cittadini a sollevare una rivoluzione.

Svendita dei diritti nazionali palestinesi, repressione sul campo in coordinamento con l'occupante, diritto al ritorno e cospirazione contro la resistenza erano le principali motivazioni a giustificazione di questa rivolta lanciata su Facebook.

Oggi invece, una contro-proposta a quell'invito proviene dal gruppo “Preparation for the Dignity Revolution” (Preparazione per la rivoluzione della Dignità), forum nel quale migliaia di palestinesi della Cisgiordania chiedono ai palestinesi della Striscia di Gaza di ribellarsi al governo di Hamas, definito “espressione dittatoriale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.