Saadat: rifiutiamo il comunicato di sostegno a Abbas e alla chiusura delle associazioni palestinesi.

Ramallah -Infopal

Ahmad Saadat, segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, detenuto nella prigione israeliana di Hadarim, a nome del Fronte ha dichiarato che quanto contenuto nel comunicato dei detenuti a sostegno del presidente palestinese e della decisione di chiudere le associazioni, non corrisponde al vero.

Saadat ha smentito categoricamente quanto contenuto nel comunicato pubblicato il 6 settembre nella prima pagina del giornale al-Quds. "Noi condanniamo la decisione di chiudere le associazioni – ha sottolineato il leader del FPLP – e la consideriamo parte della lotta interna. E’ una violazione spudorata della legge sull’associazionismo". 

Saadat ha spiegato che il comunicato di sostegno a Abbas e alla chiusura di associazioni come quella di Nafha, che si occupa di prigionieri palestinesi, non è "ufficiale": "Avvertiamo i fuorilegge e chiunque tenti di sfruttare il nome del movimento nazionale dei detenuti a copertura di piani partitici, che essi sono contrari agli interessi superiori del popolo palestinese".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.