Sabato Abbas annuncerà pubblicamente referendum su nuove elezioni. I report dell’intelligence palestinese accusano Hamas dell’infanticidio di Gaza.

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas sabato indirizzerà un discorso al popolo palestinese in cui dirà che manterrà in piedi il governo Hamas fino alla proclamazione di un referendum, a marzo 2007. In questa occasione, i palestinesi sceglieranno se andare a elezioni parlamentari e presidenziali anticipate, che si dovrebbero svolgere due mesi dopo.

Sembra che Abbas abbia anche fatto sapere che pagherà personalmente gli stipendi di 160.000 impiegati pubblici, compresi quelli dei servizi di sicurezza. Il pagamento avverrà attraverso il Fondo di Investimento Nazionale affiliato all’Olp.

Abbas emetterà anche numerose risoluzioni dirette alla ri-attivazione delle istituzioni dell’Olp, accreditato come il solo e legittimo rappresentante del popolo palestinese.
Molti paesi arabi ed europei hanno promesso a Abbas di donargli denaro per il Fondo di Investimento nazionale così che possa pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici.

Il presidente Abbas ha anche deciso di intraprendere azioni su tematiche importanti riguardanti l’attuale governo, soprattutto dopo l’assassinio dei tre bimbi a Gaza.

I servizi di intelligence hanno sottoposto all’attenzione di Abbas alcune relazioni che confermano il coinvolgimento di Hamas nell’attacco omicida di Gaza.

Tutte queste informazioni sono giunte attraverso fonti palestinesi vicine a Fatah, che confermano che il presidente Abbas terrà il suo discorso sabato 16 dicembre, alle 10 di mattina, nella sala conferenza della Muqata’a, nel quartier generale presidenziale a Ramallah, alla presenza di 200 personalità politiche palestinesi.

(Fonte: Maan News)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.