Scontri inter-palestinesi: 3 morti e 15 feriti.

3 cittadini palestinesi uccisi, tra cui una donna, e oltre 15 feriti: questo è il bilancio di oggi pomeriggio degli scontri tra militanti di Hamas (Brigate Al-Qassam e Forze Esecutive) e delle Forze di sicurezza preventiva nella città di Rafah, al sud della Striscia di Gaza. 

Fonti ospedaliere palestinesi hanno reso noto che le vittime sono: Mahmoud Mu’ammar, 25 anni, delle Forze preventive; Tha’er Abu Zeid, 22, delle Forze Esecutive; la cittadina Fadwa Younis, 22.

6 feriti versano in gravi condizioni.

Gli scontri sono scoppiati durante il funerale di un militante di Hamas, Muhammad Hassanein, ucciso ieri.

Fonti della sicurezza palestinese hanno affermato che uomini armati appartenenti a Hamas hanno sparato alle Forze preventive, al centro di Rafah.

Ieri, Hamas e Fatah avevano annunciato il "cessate il fuoco unilaterale" da attuarsi entro le 20, ma altri scontri violenti sono scoppiati in varie aree della Striscia.
Fonti palestinesi hanno riferito che Raed Bashir, un militante delle Brigate Martiri di Jenin, affiliate a Fatah, è stato ucciso in un’imboscata delle Forze Esecutive mentre si trovava nella propria auto, a Deir Al-Balah, nel centro della Striscia di Gaza.

In Jabaliya, nel nord della Striscia di Gaza, militanti delle Brigate Al-Qassam hanno aperto il fuoco contro membri delle forze di sicurezza nazionali, uccidendone uno e ferendone altri 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.