Scontri tra le forze d'occupazione e i fedeli presso la moschea al-Aqsa: accoltellato un colono

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Dopo i violenti scontri scoppiati intorno a mezzogiorno di ieri presso la moschea al-Aqsa dopo che i militari israeliani erano entrati nel cortile dove si teneva il corteo funebre di Samir Sarhan, ucciso da un guardiano del ministero dell'Edilizia, in città persiste un fortissimo stato di tensione.

Durante il corteo, i palestinesi, inferociti, hanno dato fuoco a due automobili di proprietà di coloni e ne hanno ferito uno. L'uomo, di 53, è stato accoltellato nella zona di Jebel az-Zaytun.

Anche quattro giornalisti sono rimasti feriti, ed altri quattro – che lavorano per giornali e siti d'informazione pubblicati nei territori occupati nel 1948 – sono stati arrestati mentre stavano informando sugli scontri in corso nella zona di Bab el-Asbat.

Le autorità israeliane avevano infatti liberato su cauzione l'assassino del giovane di Silwan, ed è questo che ha fatto reagire i palestinesi.

L'area della moschea è attualmente presidiata da un ingente spiegamento di forze israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.