Scontri tra polizia israeliana e residenti palesitnesi ad ‘Essawiyah

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Un giovane palestinese è stato ferito negli sconti di ieri ad 'Essawiyah, ad al-Quds (Gerusalemme).
Nello stesso contesto, le forze dell'ordine israeliane hanno arrestato quattro palestinesi conducendoli nel centro d'indagine “al-Muskubiyah”.

Ra'ed Abu Rayalah al-'Essawiy, membro del comitato organizzativo comunale, ha raccontato: “Le forze d'occupazione israeliane non ci hanno permesso di soccorrere nell'immediato un palestinese ferito al piede”.

La violenza è stata una conseguenza dell'inasprimento dei controlli e del rafforzamento della presenza militare israeliana in città. I residenti palestinesi hanno reagito a questa forma di repressione con il lancio di bottiglie, ricevendo in risposta le bombe assordanti e i gas lacrimogeni degli israeliani.

I coloni israeliani, intanto, continuano ad agire impuniti: proprio ieri, un'intera famiglia palestinese è stata aggredita da un gruppo di coloni israeliani nel quartiere di residenza, Beit Safafa (Gerusalemme Sud). Un componente della famiglia è in grave condizioni.

La famiglia è quella di Khalil az-Zawaher e il ferito è il figlio Hussam, di 27 anni, il quale ha riportato una ferita al capo e contusioni su tutto il corpo.

“L'aggressione è durata 12 ore”, ha raccontato Akram, un altro componente della famiglia az-Zawaher.

Arrivata sul posto, la polizia israeliana ha arrestato padre e figlio az-Zawaher, rilasciati su cauzione poco dopo.

L'abitazione di az-Zawaher è stata devastata, mentre gruppi di coloni continuano ad aggirarsi nei paraggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.