Scortati dai militari, coloni israeliani aggrediscono ovunque cittadini e proprietà palestinesi

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Nel fine settimana scorso, i residenti palestinesi di Beit Ummar (al-Khalil/Hebron), sono stati aggrediti dai soldati d'occupazione, nel corso di una manifestazione di contadini per chiedere la libertà di movimento e di accesso sui terreni di proprietà. Da un'altra parte, i coloni israeliani attaccavano con il lancio di pietre gli automobilisti palestinesi.

“Erano circa 25 i coloni israeliani”, stando al racconto di testimoni oculari, “scortati dai militari. Essi si sono appostati all'ingresso di Beit Ummar e hanno presso a sassate i palestinesi che transitavano di lì”.

In questo contesto si inserisce un documento redatto dall'ufficio di Hamas, nel quale si elencano le violazioni dei coloni israeliani contro cittadini e proprietà palestinesi la scorsa settimana.

Sette gli episodi nelle tre province di Qalqiliya, Nablus e Ramallah.
Sono storie di aggressioni fisiche, di lancio di pietre, di assalti e distruzioni di proprietà come immobili, raccolti e alberi.

Tre sono stati gli episodi di assalti dei coloni israeliani contro campi agricoli e tre di danneggiamento di alberi. Il settimo è quello di Qaqiliya con il ferimento di un automobilista palestinese.

Ieri sera, un gruppo di coloni isareliani ha appiccato il fuoco a terra agricola palestinese a sud di Jenin, devastando circa 5 ettari di terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.