Scuse della rappresentanza europea a Tel Aviv per le critiche al colonialismo

Nazaret – Infopal. Fonti ufficiali israeliane hanno riferito che l’Unione Europea ha chiesto ufficialmente scusa ieri notte a Israele per le dichiarazioni del primo vice-direttore dell’Agenzia degli aiuti umanitari, organo dell’UE. In esse si sosteneva che gli insediamenti ebraici in Cisgiordania soffocassero l'economia palestinese, a spese dei contribuenti europei.

La rappresentanza europea a Tel Aviv ha chiarito che queste parole “non riflettono la nostra posizione ufficiale”, e ha riferito di aver dato ordine di cancellare queste affermazioni da tutti i suoi siti Internet.

Da parte sua, Tel Aviv ha espresso soddisfazione per le scuse europee, seguite alle proteste presentate dal Ministero degli Affari esteri all'ambasciatore europeo in Israele, Ramiro Ozal.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.