Sequestrato il preside della facoltà di chimica di Tulkarem

Cisgiordania – Infopal. Secondo fonti della sicurezza palestinese, all’alba di ieri le forze di occupazione israeliane hanno invaso la provincia di Tulkarem commettendo diversi abusi ai danni dei cittadini palestinesi, tra i quali il più notevole è stato il sequestro del preside della facoltà di chimica dell’università di Tulkarem..

Le fonti hanno infatti riportato il sequestro da parte delle forze di occupazione israeliane del dott. Isam Rashed Hasan al-Ashqar (51 anni), preside della facoltà di chimica di an-Najah, che si trovava nella sua abitazione a Saidaa, invasa dai militari israeliani.

Un altro gruppo di soldati dell’occupazione ha invaso la cittadina di Feraun, a sud della provincia di Tulkarem, e ha consegnato a Bassam Salameh (28 anni), Majed Salameh (26 anni) e Sameh Fuad Zandiq (27 anni) tre avvisi con la richiesta di presentarsi nella sede dell’intelligence israeliana.

La fonte ha riferito che, nel frattempo, le forze di occupazione stavano invadendo il quartiere di Ikta, nella città di Tulkarem, perquisendo e devastando la casa del cittadino Jamal Hanun e un magazzino nelle vicinanze, di proprietà dell’associazione di produttori di olio d’oliva.

Sempre all’alba di ieri, le forze di occupazione israeliane hanno invaso le città di Jenin, al-Yamun e at-Taibeh, e hanno perquisito diverse abitazioni. Nella città di at-Taibeh si conoscono i nomi dei proprietari delle case invase: Khader Ahmad Mahamid e Jamal Mahamid; qui gli inquilini sono stati fatti uscire all’aperto, ed è stata inoltre fatta una perquisizione dei campi di foraggio di proprietà di Jamal. Khader invece è stato picchiato, e la sua famiglia sottoposta a un interrogatorio.

Non si hanno notizie di arresti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.