Shabak e CIA temono un attentato contro Bush per mano dei coloni israeliani o dei guardiani di Arafat.

Tel Aviv – Infopal

Shabak, il servizio di intelligence israeliano e la CIA prevedono che un colono israeliano dell’insediamento di Gush Katef oppure una delle guardie del deceduto presidente Yasser Arafat, possano tentare di uccidere il presidente George Bush durante la sua visita nell’area.

I due servizi hanno dichiarato che tutte le pratiche di sicurezza dentro Israele e Ramallah sono state rafforzate. Il timore è che uno dei coloni evacuati dall’insediamento possa aver pianificato di avvicinare il presidente Bush durante la sua visita. In coloni, infatti, accusano il presidente Bush di aver aiutato l’ex primo ministro israeliano Sharon nel piano di evacuazione dalla Striscia di Gaza.

In base a questi sospetti, Shabak e CIA temono per la vita di Bush.

Il secondo elemento è che uno delle guardie fedeli ad Arafat possa uccidere Bush, in quanto fu il presidente Usa, a suo tempo, ad aver dato a Sharon il permesso di assediare Arafat nella Muqata’a.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.