Shaikh Ikrima Sabri: ‘Il governo di occupazione sta pianificando di appropriarsi del 90% della Moschea Al-Aqsa’.

Dal nostro corrispondente. 

Shaikh Ikrima Sabri, presidente della Commissione islamica superiore in Palestina, ha reso noto che esiste un piano israeliano che intende trasformare la spianata della moschea Al-Aqsa a piazza pubblica. Questo progetto prende di mira la moschea Al-Aqsa, che rappresenta una parte della religione e della fede dei musulmani.

In un comunicato stampa, Shaikh Ikrima Sabri ha affermato che “trasformare la spianata di Al-Aqsa a zona pubblica significa che il comune israeliano intende mettere mano al 90% della moschea, di conseguenza, si approprierebbe di un bene spettante al Awqaf  ‘proprietà religiosa dei musulmani’.

Il presidente della commissione islamica superiore in Palestina ha spiegato che, con questo piano, il governo di occupazione tenta di sollevare (nuovamente, come nel settembre 2000, ndr) la rabbia dei musulmani, in particolare i palestinesi, approfittando della situazione internazionale e dell’interessamento del mondo a alla situazione del Libano e di Gaza.

Shaikh Sabri ha aggiunto: "E’ nostro dovere proteggere la spianata di Al-Aqsa, che fa parte della moschea. Noi dobbiamo essere presenti in modo massiccio nella piazza, dentro e fuori. Rifiutiamo qualsiasi tentativo di controllo della spianata di Al-Aqsa. Abbiamo fatto sentire la nostra voce a tutto il mondo e messo tutti gli arabi e i musulmani davanti alle loro responsabilità, perché la moschea Al-Aqsa non è solo degli abitanti di Gerusalemme e dei palestinesi, ma è di tutti i musulmani”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.