Sicurezza libanese: così il massacro di Hula

Fonti della sicurezza libanese hanno ricostruito la dinamica del bombardamento del villaggio di Hula, un massacro deliberato, in cui potrebbero esserci oltre 40 morti. L’aviazione israeliana avrebbe distrutto pprima un edificio in cui si erano rifugiate 17 persone. Poi i cacciabombardieri avrebbero effettuato almeno altri sei passaggi, durante i quali avrebbero colpito quattro case vicine in cui si trovavano una quarantina di persone, per lo più pastori coi loro familiari, che si erano rifiutati di lasciare il villaggio per non abbandonare le loro bestie. Le operazioni di soccorso sarebbero state ritardate dai continui attacchi aerei israeliani nella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.