Sicurezza preventiva arresta familiari di un giornalista che si rifiuta di consegnarsi

Di Mohammed Awad

Ramallah – InfoPal. Le forze della sicurezza preventiva (Pss) hanno arrestato questa mattina Hajj Moustafa Awad e i suoi figli dopo averli fermati all'ingresso di Ramallah chiedendo informazioni sul figlio, il giornalista 'Abdelrahman Awad, il quale, su richiesta degli ufficiali dei Pss, si rifiuta di consegnarsi.

Proprio il giornalista palestinese lo definisce “un atto vergognoso contro i miei familiari e una ritorsione contro di me, soprattutto nei giorni della riconciliazione”, ai cui comitati competenti si è rivolto per la loro liberazione.

'Abdelrahman ha dichiarato di considerarsi un professionista dell'informazione libero di esercitare la propria professione, che non si piegherà alle richieste della sicurezza preventiva. Per il rispetto dei suoi diritti, invece, si è rivolto al proprio sindacato di categoria.

Gli arrestati sono Hajj Moustafa 'Omar e i suoi due figli Mohammed e Safi. Con essi vi sono anche Hamza e 'Abdelrahim, operai nel settore edile residenti a Budrus, villaggio ad ovest di Ramallah. Tutti sono stati condotti verso una località sconosciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.