Silwan, operazione delle unità speciali israeliane: ferito un bambino, 4 adolescenti arrestati

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Ieri notte, Silwan, quartiere di Gerusalemme adiacente alla moschea di al-Aqsa, è tornato ad essere teatro di scontri.

Forze speciali israeliane hanno condotto una campagna di arresti contro i residenti palestinesi nell'area conosciuta come “pozzo di Giacobbe”.

Fonti mediche hanno comunicato il ferimento di un bambino palestinese, Suleiman 'Abdo Sayyam, colpito ad un occhio da una bomba assordante e con diverse ferite da arma da fuoco.

Quattro adolescenti palestinesi – tutti minorenni – sono stati arrestati.

Testimoni oculari hanno raccontato di aver scovato soldati israeliani travestiti da donna e sono state numerose le conferme pervenute dalle organizzazioni per i diritti umani in merito all'inasprimento di controlli e della presenza israeliana nel quartiere di Silwan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.