Silwan, organizzazioni israeliane: ‘Eccessiva violenza della polizia contro i bambini palestinesi’

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Alcune organizzazioni israeliane per i diritti umani puntano il dito contro le forze dell'ordine, polizia e militari, per il ricorso ad eccessiva forza e brutalità contro minori e adolescenti palestinesi attaccati con frequenza nel quartiere gerosolimitano di Silwan.

Arresti di massa, pestaggi, torture e abusi con il pretesto di un loro coinvolgimento attivo nei disordini che esplodono ogni giorno contro i tentativi di repressione da parte dei guardiani dell'occupazione.

I gruppi israeliani “Diritti di cittadinanza” e “B'Tselem” sostengono che l'atteggiamento della polizia abbia prodotto gravi danni psicologici ai ragazzi palestinesi residenti a Silwan, tra i quali già si registrava un basso livello di istruzione e si respirava un clima di diffidenza generale.

Da parte sua, la polizia israeliana risponde prontamente alle accuse: “Abbiamo agito in conformità della legge”.

Articoli correlati:

http://infopal.it/leggi.php?id=16362 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.