Siyam: ‘Gli apparati di sicurezza palestinesi devono tutelare la pace e l’ordine e non fomentare violenze’.

Durante una riunione con i responsabili delle forze di sicurezza palestinesi svoltosi oggi a Gaza, il ministro degli Interni, Sa’id Siyam, ha sottolineato che gli apparati di polizia palestinesi devono eseguire il loro compito di mantenere la pace e l’ordine nelle terre palestinesi e non essere coinvolti in incidenti o violenze.

Siyam ha sottolineato la necessità di coordinare le attività con il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas e il premier Ismail Haniyah nel dare il necessario sostegno ai capi della sicurezza. E ha aggiunto di aver ordinato il ritiro delle Forze Esecutive dalle strade di Gaza dopo aver represso "la protesta pianificata" di ieri, organizzata da decine di poliziotti dell’Anp "pagati", e aver riportato la calma nelle strade.

Ha poi attaccato alcuni leader di Fatah nella West Bank per aver indetto uno sciopero generale, sottolineando che "nessuno ha il diritto di imporre la propria agenda al popolo palestinese, perché in questo momento esso non ha bisogno di scioperi ma di unità nazionale per preservare gli interessi del paese".

Ha inoltre condannato gli "sfortunati" attacchi da parte di uomini di Fatah a ministri e dirigenti del governo, incluso il vice- premier Ash-Sha’ir e Samer Al-Birawi, dirigente del ministero delle Finanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.