Siyam: ‘La decisione di Abbas di rendere fuorilegge le Forze Esecutive cerca di coprire la responsabilità delle forze di sicurezza dell’Anp’.

Oggi, il ministro degli Interni palestinese Sa’id Siyam, ha affermato che la decisione del presidente Mahmoud Abbas di considerare le Forze Esecutive "fuorilegge" è "un tentativo di concentrarsi su di esse e di ignorare le pratiche illegali delle forze di sicurezza dell’Anp".

E ha aggiunto che la decisione di Abbas è "unilaterale" ed è stata presa in contrasto con le leggi palestinesi sulla sicurezza che garantiscono al ministro degli Interni la possibilità di creare qualsiasi tipo di forza ritenga necessaria all’interno di quelle pre-esistenti. E ha sottolineato che la scelta di Abbas si colloca fuori dal governo perché non è stata presa in coordinanmento con esso ma in violazione della legge.

"Siamo pronti a riformare tutti gli apparati di sicurezza a servizio della concordia nazionale", ha aggiunto Siyam, che ha ricordato che il governo, dieci mesi fa, aveva proposto la formazione di un consiglio di sicurezza nazionale guidato da Abbas, ma la proposta è caduta nel vuoto.

Siyam ha negato che membri delle Forze Esecutive possano essere coinvolti negli assassinii politici in Palestina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.