Società per i Prigionieri palestinesi: sabato, detenuti politici in sciopero della fame.

Cisgiordania. La Società dei detenuti “Wa'ed” ha dichiarato che, sabato – Giornata del Prigioniero palestinese – i prigionieri politici rinchiusi nelle carceri israeliane continueranno lo sciopero della fame.

Tale sciopero fa parte di una serie di iniziative di protesta contro le misure repressive israeliane.

La società ha riferito, in una dichiarazione rilasciata ieri, che il primo giorno di sciopero della fame dei prigionieri è stato un successo, poiché ha indotto alcune delle amministrazioni delle carceri israeliane a chiedere un incontro con i rappresentanti dei carcerati per convincerli a non aumentare le loro proteste.

L'organizzazione ha inoltre confermato che i prigionieri sono determinati nelle loro richieste per un miglioramento delle loro condizioni di detenzione, del permesso di visite della famiglia, della fine dell’isolamento e delle aggressioni nei loro confronti.

La società ha richiesto una partecipazione massiccia allo sciopero della fame disposto per il sabato e al sit-in presso la sede della Croce Rossa, organizzato in solidarietà con i prigionieri.

(Fonti: Quds Press e Pic)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.