SOS del ministero degli esteri palestinese alla comunità internazionale: fermate i massacri israeliani contro la Striscia di Gaza.

 

Il ministero degli esteri dà l’avvio a una campagna diplomatica per fermare le aggressioni israeliane contro il popolo palestinese, in particolare l’escalation contro i cittadini nella Striscia di Gaza.

In un comunicato, il ministero ha precisato di aver inviato tramite l’ambasciatore della Palestina alle Nazioni Unite alcune lettere al Segretario generale delle Nazioni Unite, al presidente del Consiglio di sicurezza internazionale e altri uffici generali dell’Onu.

Il ministero ha sottolineato la necessità di fermare le aggressioni contro il popolo palestinese e di esercitare pressioni per fermare le violenze contro i cittadini palestinesi nella Striscia di Gaza.

Il ministero ha spiegato di aver inviato di lettere simile al presidente dell’Organizzazione della Conferenza islamica, al Segretario generale della Lega Araba, all’Oganizzazione dell’Unione africana, alla commissione del Quartetto, all’Unione Europea.

Il ministero sta effettuando queste comunicazioni in cooperazione con la presidenza e il governo palestinesi.

Il ministero ha anche riferito di aver chiesto a tutte le ambasciate e rappresentanze palestinese nel mondo di effettuare contatti ufficiali con i mezzi di stampa e con l’opinione pubblica per informarli dell’ampiezza delle aggressioni che stanno subendo i cittadini palestinesi nella Striscia di Gaza.

Il ministero ha chiesto ai paesi amici di intervenire per fermare le violenze israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.