Squadrone dell’ANP mette a soqquadro ufficio della deputata Samira Al-Halayqah.

Hebron – Infopal. Ieri sera, uno squadrone di militari dell’intelligence dell’ANP hanno fatto irruzione nell’ufficio della parlamentare palestinese Samira Al-Halayqah e hanno rubato computer, mobili e documenti.

La deputata, affiliata al movimento di Hamas, ha chiesto ai servizi di sicurezza dell’Autorità Palestinese di fornirle una spiegazione per un’operazione che, ha sottolineato, "viola la legge che protegge i membri del Consiglio Legislativo palestinese".

La sicurezza dell’ANP ha affermato di aver confiscato "documenti esplosivi che minacciano l’Autorità palestinese" e "videoregistrazioni del canale satellitare Al-Aqsa" – illegale in Cisgiordania. 

Halayka ha espresso stupore per l’atteggiamento dell’ANP e ha affermato che "quanto accaduto conferma che le forze del capo dell’Autorità nazionale, Mahmoud Abbas, agiscono al di sopra della legge nel tentativo di mettere a tacere la voce dei legittimi rappresentanti dei palestinesi".

La deputata ha aggiunto che i Servizi dell’ANP le hanno rapito il marito un mese fa, per "mandarle un messaggio" e imporle di fermare le sue attività in qualità di "rappresentante del popolo palestinese".

Da parte sua, il portavoce facente-funzioni del CLP, Ahmed Bahar, ha denunciato l’aggressione all’ufficio della deputata e ha invitato tutte le forze nazionali e islamiche ad unirsi alla condanna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.