Statistiche: ampliate 120 colonie israeliane nei 10 mesi di congelamento

Al-Khalil (Hebron) – Memo. Una statistica del Centro di ricerca sulla terra ha dimostrato che, nel corso dei dieci mesi di congelamento sui lavori edilizi, sono state costruite o ampliate 120 colonie illegali israeliane. In quel periodo ci sarebbe dovuto essere un 'supposto' congelamento degli insediamenti.

Jamal Talab, direttore del Centro ha affermato che, nonostante l'opinione popolare, “le attività di insediamento non si sono mai fermate durante i dieci mesi”.

Le 120 colonie ampliate in questo arco di tempo comprendono fino a 1,520 unità abitative.

Israele avrebbe concesso contratti per la costruzione di 2,066 unità abitative negli insediamenti e starebbe pianificando di costruirne altre 37,679 nel prossimo futuro.

Talab conferma che, proprio durante i dieci medi di “congelamento”, Israele ha annesso gran parte dei Territori palestinesi occupati, ha distrutto terreni agricoli palestinesi, 280 abitazioni ed altre strutture.

13 abitazioni palestinesi sono state confiscate dai coloni di Israele.

Inoltre, nei dieci mesi, Israele ha negato i lavori di manutenzione su dieci strade all'interno delle aree palestinesi mentre 28 strade sono state costruite o pavimentate ad esclusivo utilizzo dei coloni israeliani.

Stando alle previsioni del Centro sulle prossime mosse israeliane, 830 edifici palestinesi saranno abbattuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.