Stop a espansione coloniale a Gilo, governo israeliano rigetta richiesta Usa.

Gerusalemme. Il governo israeliano ha rigettato la richiesta statunitense di bloccare i lavori di ampliamento della colonia di Gilo, a sud di Gerusalemme, edificata su terreni sottratti ai palestinesi.

Secondo quanto riportato dal quotidiano israeliano “Yedioth Ahronoth”, un dirigente dell'ufficio del primo ministro, ha dichiarato che la colonia di Gilo è “parte integrante di Gerusalemme”.

L'inviato Usa per il Medio Oriente, George Mitchell, aveva chiesto a Israele, durante una sua recente visita, di fermare i piani di espansione coloniale a Gilo, sottolineando che avrebbero minato i negoziati di pace con l'Anp.

Articolo correlato:

2009-11-17 Gerusalemme Inviato Usa in MO invita Israele a fermare costruzione colonie a Gilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.