Strage di bambini a Gaza.

 

Gaza – Infopal. Un’altra famiglia palestinese massacrata dall’esercito di Israele: oggi pomeriggio, un bombardamento aereo israeliano contro il sobborgo di At-Tuffah, nella città di Gaza, ha fatto a pezzi una mamma e i suoi 4 bambini – di cui uno di un anno e un altro di due.

Il bilancio della carneficina compiuta a partire dall’invasione di terra, iniziata ieri, è di 40 morti.

Fonti mediche a Gaza hanno confermato che il bombardamento israeliano ha provocato la morte di 5 membri della famiglia Baker, mentre si trovavano nella propria abitazione, a At-Tuffah.

Durante bombardamenti aerei, altri 4 bambini sono stati uccisi a Beit Lahiya, nel nord della Striscia, per un totale di 10 civili morti e 30 feriti.

Ieri, 3 bambini sono stati ammazzati da un attacco aereo su Rafah, nel sud.

Oggi, l’artiglieria israeliana ha ucciso 18 palestinesi – 14 a Beit Lahiya e 4 a Beit Hanoun.

Bombe contro il personale di soccorso. Questa sera, a Tal al-Hawa, nella città di Gaza, i bombardamenti aerei israeliani hanno ucciso 3 infermieri e ne hanno ferito un altro. Due delle vittime, Yaser Shbeir e Raf’at Al-A’kluk, stavano cercando di soccorrere dei cittadini feriti, quando un drone israeliano ha lanciato un missile che li ha fatti a pezzi.

La terza vittima, Anes Fadel Na’im, è accorso a soccorrere, a sua volta, i colleghi colpiti, ma è stato ucciso da un altro attacco israeliano.

Il bilancio aggiornato delle vittime dell’operazione di biblico rimando, “Piombo Fuso”, iniziata il 27 dicembre, giorno di Hanukka, è salito a 514, mentre il numero dei feriti è di oltre 2300.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.