Striscia di Gaza, 5 palestinesi uccisi e 13 feriti a seguito dei bombardamenti israeliani.

Gaza – Speciale Infopal. Fonti mediche palestinesi hanno reso noto che un cittadino palestinese è rimasto ucciso e 13 altri feriti, ieri sera, durante un attacco israeliano contro la Striscia. 

Il nostro corrispondente ha affermato che la vittima, Haytham ‘And al-Karim ‘Arafat, un giovane di 23 anni, è stata uccisa dai colpi sparati da un tank dell’artiglieria israeliana, che avevano colpito un gruppo di cittadini che si trovavano a est della città di Khan Younis.

Sono state ferite anche 13 persone, alcune delle quali gravemente, quando i carrarmati hanno aperto il fuoco contro le case palestinesi.

L’incursione delle forze di invasione israeliane è stata appoggiata da elicotteri da guerra: da uno di questi è partito un missile contro terreni agricoli.

La cronaca di ieri. L’attacco israeliano ha fatto seguito ai violenti scontri scoppiati ieri al confine tra la Striscia e Israele, che hanno portato alla morte di due soldati e all’uccisione di 4 palestinesi.

Gli scontri sono scoppiati dopo che le forze di invasione israeliane, appoggiate da corazzati e dall’aviazione da guerra, avevano invaso la città di Khan Younis, nel sud della Striscia.

La radio dell'esercito ha dichiarato che un gruppo di soldati scelti – appartenti alla Brigata Golani -, ieri pomeriggio era entrato nell'area est di Khan Younis, per uccidere dei militanti palestinesi che stavano piazzando un esplosivo nei pressi del muro-barriera tra la Striscia e Israele. Tuttavia, i combattenti hanno teso loro un agguato, uccidendo due soldati, tra cui un alto ufficiale.

L’ala militare di Hamas, le brigate al-Qassam, ha rivendicato la responsabilità per le vittime israeliane.
In una conferenza stampa svoltasi ieri sera, le brigate hanno dichiarato: “Ci prendiamo la responsabilità dell'uccisione dei soldati israeliani nel sud della Striscia di Gaza. Ciò che è successo dimostra che le brigate al-Qassam sono pienamente preparate ad affrontare un’aggressione israeliana.
“Vogliamo anche dedicare questa operazione all'anima del nostro ultimo comandante Mahmoud Al-Mabhouh che è stato assassinato da agenti del Mossad israeliano a Dubai”, ha aggiunto.

Anche le brigate al-Quds, ala armata del Jihad islamico, hanno rivendicato la stessa azione militare contro la truppa scelta israeliana.

Preoccupazione alla Ue. Il responsabile degli Affari esteri dell'Unione europea, Catherine Ashton, si è detta “estremamente preoccupata” dalle recenti violenze, e ha invitato entrambe le parti alla moderazione.
“Queste azioni minano gli sforzi attuali per facilitare una ripresa del processo di pace”, ha riportato AFP citando le parole della Ashton a Bruxelles.

Notizie correlate:

Striscia di Gaza, bombardamento dell'artiglieria israeliana e scontri con la resistenza. Uccisi 2 palestinesi e 2 soldati israeliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.