Striscia di Gaza, bombardamenti nella notte: sale a 12 il bilancio delle vittime dei raid d’Israele

Gaza – InfoPal. Nelle prime ore di oggi, 31 ottobre, altri due resistenti palestinesi sono stati uccisi durante raid aerei israeliani: il bilancio delle vittime della nuova aggressione contro la Striscia, negli ultimi due giorni, è dunque salito a 12.

Il nuovo attaccato aereo si è abbattuto su Khan Younes, nel sud della Striscia.

Fonti palestinesi hanno riferito che aerei da guerra israelani hanno sganciato un missile verso un gruppo di uomini della resistenza, a al-Fakhri, a est di Khan Younes, uccidendo due di essi.

Il portavoce dei servizi di emergenza del ministero della Sanità di Gaza, Adham Abu Silmiya, ha fatto sapere che le due vittime sono 'Abdullah al-'Aqad e Yousef Rawhi Abu 'Abdu, di Khan Younes. Entrambi sono stati trasportati all'ospedale Nasser.

In un comunicato stampa, le Brigate al-Ansar, ala militare del movimento al-Ahrar, hanno dichiarato che i due combattenti facevano parte della loro formazione, e hanno promesso di vendicarne la morte.

Ieri mattina era stata siglata una tregua con la mediazione egiziana per porre fine all'escalation israeliana e al lancio di razzi palestinesi in rappresaglia ai raid aerei contro la Striscia, ma le nuove violenze ne evidenziano il fallimento. 

Il Jihad islamico, ieri aveva confermato di essere pronto a rispettare la tregua se Israele avesse fatto lo stesso.

Da sabato a questa mattina, i raid aerei d'Israele hanno ucciso 12 palestinesi e feriti decine di altri; da parte loro, le fazioni della resistenza palestinese hanno lanciato numerosi razzi e mortai verso le cittadine e gli avamposti coloniali israeliani al confine con la Striscia, in particolare contro Ashqelon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.